EthosBlog

Oggi le mamme in attesa hanno un’occasione in più per festeggiare l’arrivo del bebè, e non devono né attendere il giorno del parto e del Battesimo né spendere quelle energie che serviranno nelle notti in cui dovranno occuparsi di biberon e pannolini. Perché il baby shower – il party di benvenuto che arriva dagli States e si sta affermando anche in Italia – lo organizzano le amiche.

shadow

Aperitivo in casa: tutte le regole del galateo

È un’abitudine molto diffusa in Italia. Che sia in casa o in un locale, l’aperitivo offre l’occasione di rilassarsi dopo un’intensa giornata di lavoro e di chiacchierare spensieratamente con gli amici davanti ad invitanti stuzzichini che, più che stimolare l’appetito, a volte sostituiscono addirittura la cena. E, come per tutti i momenti di socializzazione, il galateo offre una serie di consigli affinché il momento dell’aperitivo sia un momento veramente unico e di stile. Ecco alcune regole se il cocktail si tiene a casa tua.

shadow

L’estate è il momento migliore per organizzare un picnic con la famiglia, gli amici e, perché no, romanticamente in due. Le giornate sono calde e si può sfruttare la luce del sole fino a tardi e perfino attendere le prime stelle. Ma un pranzo sull’erba sarà più piacevole se preparato con stile. Non mettere nel cestino le prime stoviglie che capitano, la tovaglia bucata e le posate di plastica solo perché non ti trovi in casa. Anche l’occhio vuole la sua parte, quindi mettiti d’impegno e usa l’ingegno affinché tutti rimangano a bocca aperta.

shadow

C’è chi si carica di gioielli come se temesse che la cassaforte non sia un posto abbastanza sicuro. E da questa categoria non è esentato chi usa i bijou, che hanno lo stesso scopo decorativo dei metalli e delle pietre preziose. Se poi il tutto viene abbinato a un abbigliamento eccessivo, il danno è fatto.

shadow

Pioggia, ombrelli e galateo

Alzi la mano chi detesta la pioggia. Se si tratta di noi donne, probabilmente tutte. Con la pioggia la piega non tiene, bisogna accantonare tacchi a spillo e minigonne a favore di un look a prova d’acqua, e il buonumore degenera. Come se non bastasse, una giornata umida e piovosa mette a dura prova il bon ton. Con il nervosismo circolante, infatti, spesso ci si dimentica delle buone maniere e l’ombrello diventa un’arma da puntare contro chi ci ha schizzato del fango sugli abiti più che un accessorio per ripararsi da un acquazzone!

shadow

Il bon ton in pausa pranzo

A volte, parlando di bon ton, ho l’impressione di dire delle banalità. Talvolta sono le persone stesse che mi fanno notare che certe regole suggerite dal galateo sono ovvie, scontate. Della serie: basta avere un po’ di buon senso e te la cavi in ogni situazione! Evidentemente, però, le cose non stanno proprio così, altrimenti non si spiegherebbe il successo di libri, corsi e tutorial di buone maniere.

shadow

Sarà capitato anche a te. Hai invitato alcune persone a cena. Oppure è il compleanno di tuo figlio e lui ti ha consegnato un’infinita lista di nomi, quella degli amici con cui vuole festeggiarlo. Alcuni rispondono al tuo invito velocemente senza titubanza alcuna. Ma ci sono quelle persone da cui è impossibile avere una risposta precisa e concreta in tempi ragionevoli. Tali persone ti tengono in sospeso fino all’ultimo minuto. Ti dicono: «Ti faccio sapere». Poi il silenzio.

shadow

Durante il mio ultimo corso di galateo ho rafforzato la convinzione che, quando una persona ha una buona educazione di base e un pizzico di buon senso, è inutile che si presenti a lezione continuando a lamentarsi di sapere già tutto, aspettandosi, anzi, di uscire da lì e saper organizzare un evento o creare dei centrini da usare come sottopiatto. Anche perché disturbare il docente e gli altri corsisti è tutt’altro che educato, se proprio vogliamo parlare di buone maniere!

shadow

Pagine