Il bon ton dei floatie, la mania dell'estate

Versione stampabileSegnala

Fenicotteri rosa shocking, unicorni con criniera e coda arcobaleno, cigni, ciambelle che fanno venire l’acquolina in bocca. Non sono i protagonisti di un libro per bambini, ma i divertenti materassini gonfiabili che colorano spiagge e mari degli ultimi anni. E c’è di più: dalla prossima estate al mare, al lago e in piscina impazziranno i floatie a forma di bottiglia di vino, di lama e gli animali magici in versione gigante, in grado di ospitare fino a sei persone, e dotati addirittura di un mini bar.

Il divertimento è assicurato, la coreografia pure. Ma cosa dice il bon ton di queste creature XXL che galleggiano sull’acqua? Ecco alcune regole per un corretto utilizzo.

1. Informati
Non portare il tuo materassino gonfiabile in una piscina pubblica. A costo di dimezzare il tuo divertimento, devi pensare che non tutti lo apprezzeranno, e poi è probabile che il luogo che intendi frequentare ne sia già fornito (oppure che vieti del tutto quegli oggetti). Se vai a casa di qualcuno che ha la piscina, prima di arrivare con un cigno maxi chiedi se è gradito...

2. Attendi il tuo turno
Se frequenti una piscina con floatie in dotazione, non lanciarti a capofitto in acqua per accaparrarti il tuo preferito, strappandolo di mano a chi lo sta già usando. Rilassati con una bibita fresca a bordo piscina e attendi che si liberi. Sei in vacanza!

3. Occhio al tempo
Non impossessarti di un materassino per una giornata intera: anche gli altri hanno il diritto di usarlo.

4. Sii tollerante
Non aggredire chi dovesse urtarti accidentalmente con un gonfiabile mentre stai nuotando o galleggiando in acqua.

5. Lascia le cose al loro posto
Non portare ovunque il materassino con te (accanto al lettino, sotto l'ombrellone, nella camera d’hotel) per timore di non ritrovarlo più quando decidi di tornare in piscina. Le cose pubbliche sono di tutti.

6. Floatie in compagnia
Se tu e i tuoi amici decidete di rilassarvi su un gonfiabile taglia maxi, è buona norma scegliere un luogo dove non rischiate di dare fastidio ai bagnanti.

7. Questione di stile
Se dai un party in piscina, il numero dei floatie deve essere sempre dispari, a partire da tre, per rendere la visione d’insieme più interessante. E, naturalmente, coloratissimi, di diverse forse e golosissimi!

shadow

Commenti

Aggiungi un commento